martedì 7 marzo 2017

RISTORANTE CHINAPPI A ROMA



  

Tra Piazza Fiume e Porta Pia, all’interno delle Mura Aureliane, si trova il Ristorante Chinappi, un approdo sicuro per chi ama il pesce. La storia della famiglia  Chinappi inizia a Formia 60 anni fa, nel 1957 con l’apertura del famoso locale da parte  di Antonio e Vincenza, i nonni di Stefano Chinappi, patron del Ristorante romano.
Nel 2006 Stefano Chinappi e la moglie Elena decidono di aprire un nuovo locale a Roma.
Denominatore comune è il pescato, freschissimo, che arriva per lo più dalla pescheria di famiglia di Formia, con diverse paranze sparse nel basso Lazio.


Il locale è elegante e accogliente,  la quinta a specchio amplifica lo spazio, il bianco della boiserie in legno e delle  pareti è caratterizzato dal rosso brillante dei lampadari e dei fiori che ornano i tavoli con le bianche tovaglie in lino.


Stefano Chinappi, patron esuberante e tenace, guida l’ospite con grande maestria fra le interessanti selezioni di vini e i piatti proposti.
Lo chef Federico Delmonte, marchigiano, approdato  al ristorante Chinappi dopo esperienze internazionali, elabora con classe e eleganza la materia prima di grande qualità, proponendo piatti eleganti e apparentemente semplici, con cotture perfette, che sprigionano i sapori del mare in modo naturale, senza coprire eccessivamente il prodotto ma esaltandone l’essenza con grazia e sicurezza.
Il Ristorante Chinappi di Roma propone una serie di appuntamenti mensili legati al Calendario del Pesce, per istruire il cliente al consumo consapevole del pescato di stagione con interessanti percorsi che ruotano intorno al mare. Un giovedì al mese nell’insegna in Via Valenziani 19 sarà infatti possibile partecipare a una cena sviluppata intorno al pesce di stagione, per una serie di appuntamenti che si ripeteranno per un anno con frequenza regolare.
12 cene per 12 mesi con 12 menu diversi, tutte di giovedì alle 21.00 e rigorosamente legate al mare e ai prodotti del momento.
Un percorso diverso ogni mese dello Chef Federico Delmonte, con piatti pensati per diffondere la cultura della stagionalità del mare e un abbinamento vini studiato ad hoc da Stefano Chinappi,
 “Il cliente è sempre più curioso e noi siamo contenti di poter fornire delle risposte a chi sceglie il nostro locale.” Così Stefano Chinappi parla del progetto. “Il pesce dei nostri piatti arriva dalla pescheria di famiglia di Formia. Io sono un uomo di acqua salata, sono cresciuto con i piedi a mollo, so cosa il mare può offrire in determinati periodi dell’anno e mi piace quindi far conoscere e spiegare queste peculiarità della natura anche ai miei clienti. Loro devono sapere da dove arriva quello che stanno mangiando”.

La serie di incontri chiamata Il Calendario del Pesce è cominciata giovedì 10 Novembre con una cena declinata intorno al Polpo Verace, proseguita nei mesi successivi con il Pesce Bianco, le Sparnocchie e il baccalà. 

Questi i prossimi appuntamenti:

giovedì 9 marzo: La Sogliola

giovedì 6 aprile: Le Mazzancolle 

Le Seppie giovedì 11 Maggio

giovedì 8 giugno: I Frutti di Mare 

giovedì 13 luglio: Il Pesce Spada

giovedì 10 agosto: LeTriglie

giovedì 14 settembre: Il Tonno 

giovedì 12 ottobre: La Zuppa di Pesce Spinata   
che chiuderà la prima serie di appuntamenti legati al pesce di stagione.


Un vero e proprio percorso alla scoperta del miglior pesce del mese, perché, come dice sempre Stefano Chinappi “anche il mare, come la frutta e la verdura, ha le sue stagioni”




Ho assaggiato in anteprima il menù dedicato alla Sogliola, che partirà  Giovedì 9 Marzo  dalle 21.00, per aprire la settimana dedicata alla Sogliola. Nella piacevole serata  ho degustato i piatti dello Chef Federico Delmonte e, in abbinamento, una proposta di Verdicchio scelta dal patron Stefano Chinappi. Questo il menù

Razza al vapore, asparagi e purea di nocciole tostate

San Pietro fritto, topinambur, spinaci croccanti e maionese al frutto della passione



Sogliola alla “Chinappi”




Tortelli di rombo, crema di patate arrosto e ristretto di sugo di rombo
 


Risotto al quinto quarto di seppia, bitter e ginepro



Cremino al limone, mango e liquirizia

Abbiamo terminato con cioccolatini all'olio con una leggera nota salata







Selezione di Verdicchio scelta dal patron Stefano Chinappi




Il menù è proposto al costo di 69€ a persona
 
Fino al 13 Marzo sarà possibile ordinare il menù senza necessariamente abbinare il percorso dei vini scelti.
 
Ristorante Chinappi

Via Valenziani, 19

06 48 19 005 | 360 61 52 19